SABATO 1 luglio 2017 | ARCHEOLOGIA DI FRONTIERA Da Camporosso nel Tarvisiano a Tolmino (Slovenia) con Paolo Casari, archeologo e storico

 

Un’escursione tra Italia e Slovenia, dalle Alpi Giulie alla valle del fiume dal color smeraldo, l’Isonzo, per scoprire due siti archeologici molto particolari: Camporosso, nel Tarvisiano, in epoca romana sede della prima stazione doganale del Norico e di un mitreo, luogo di culto dedicato all’antico dio della luce di origine indoiranica; Tolmino, in Slovenia, nel cui territorio a fine Ottocento fu rinvenuta l’eccezionale necropoli di Santa Lucia, sito protostorico tra i più importanti d’Europa e che, oggi, nel suo museo ospita uno straordinario esempio in situ di una casa dell’età del ferro. Accompagnerà Paolo Casari, archeologo e responsabile dell’Antiquarium di Camporosso.


Partenza in pullman da Trieste, P.zza Oberdan, alle ore 8.00, alla volta di Camporosso nel Tarvisiano. Visita guidata all’ Antiquarium di Camporosso. Proseguimento verso la Slovenia percorrendo la strada panoramica che da Tarvisio giunge in Slovenia, nel Parco Nazionale del Triglav. Pranzo in trattoria a Bovec (bevande escluse). Visita guidata della Casa dell’età del Ferro di Santa Lucia di Tolmino e delle collezioni del Museo a Palazzo Coronini, nel centro di Tolmino. Rientro a Trieste in serata.

ANTIQUARIUM DI CAMPOROSSO Il territorio di Camporosso, tra i monti del Tarvisiano, ha restituito a più riprese le tracce di una stazione doganale risalente all’età imperiale romana. Si trattava del primo posto di controllo della provincia del Norico lungo l’importante via che collegava Aquileia a Virunum, nell’attuale Carinzia. Gli addetti doganali erano seguaci di Mitra, dio  della luce di origine indoiranica, il cui culto in epoca romana ebbe carattere misterico. Una selezione dei reperti rivenuti sono esposti nel recente Antiquarium allestito nei locali dell’ex-latteria, presso la sede del Consorzio Agrario Vicina di Camporosso,  e gettano luce, oltre che su aspetti cultuali, anche sull’organizzazione e sulla storia dell’antica stazione doganale.

IL MUSEO ARCHEOLOGICO DI TOLMINO Nella frazione di Santa Lucia di Tolmino (Most na Soči), al pianterreno della scuola elementare, dove nel 1979 furono portate alla luce le fondamenta di un’abitazione dell’età del ferro, dal 2002 è possibile ammirare l’eccezionale ricostruzione in legno della casa, che testimonia la tradizione architettonica di quest’area in epoca protostorica. L’antico abitato si era sviluppato in una zona riparata, protetta dalla confluenza dei fiumi Isonzo (Soča) e  Idrijca. Importantissima la necropoli che in oltre un secolo di ricerche, ha restituito più di 7000 tombe, dall’età prestorica a quella romana. A Tolmino, Palazzo Coronini ospita le collezioni storiche della regione isontina: la sezione archeologica, in particolare, illustra la storia di questo territorio dalla preistoria fino all’arrivo degli Slavi; molto interessante anche la parte etnografica.

QUOTA DI PARTECIPAZIONE A PERSONA (min. 20 pax): € 80,00.-

La quota di partecipazione comprende:

  • Pullman riservato da Trieste e ritorno;
  • Ingresso  ai musei;
  • Visita guidata con archeologo;
  • Pranzo (1/2lt acqua );
  • accompagnatore da Trieste;
  • assicurazione medica.


La quota di partecipazione non comprende: bevande, pasti non previsti e tutto quanto non espresso ne “La quota di partecipazione comprende”.

 

 

 

Organizzazione tecnica: Mittelnet Sas di Giorgini S. & Co.Aut. n. 2497/Tur dd. 24/08/05 Regione Fvg - Polizza Fideiussoria Fondiaria – Sai n. 0230.0711320.02 ai sensi art. 48 L.R. 02/02 - Polizza R.C Europ Assistance n. 21486 ai sensi art. 49 L.R. 02/02.

 

Mittelnet Sas  di Giorgini S. & Co. - via San Giorgio 7A – 34123 - Trieste
 Tel 040/9896112 – Fax 040/4606996
Partita Iva e Codice Fiscale 01076920329 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.   -  www.mittelnet.com

 

 

News escursioni